Retro Camera Plus: una bella app gratuita per scatti retro

Scatti vintage a costo zero

di fotogriPhone
18 apr 2011

Avete già Retro Camera Plus (gratis) tra le vostre app fotografiche? Se la risposta è no, rimediate! Sviluppata inizialmente solo per Android, convertita poi per funzionare con iPhone, questa app ha moltissimi pregi (e qualche piccolo difetto, ok), ed è completamente gratuita.

Inizialmente offriva una risoluzione di 1200×1200 pixel, ora, recentemente aggiornata, non solo offre la risoluzione piena, ma ha l’interessante caratteristica di aggiungere bordi esterni alle foto, aumentando ulteriormente il formato di uscita

Si tratta di un’app di scatto: gli effetti e le cornici non possono essere applicate a posteriori su immagini di libreria (come nel caso di Hipstamatic, per intenderci).

Notiamo innanzi tutto l’interfaccia, veramente gradevole. Ebbene sì, apprezziamo le app anche in base al fatto che siano più o meno belle da vedere: il più delle volte la cura della grafica corrisponde anche ad una cura di tutti gli aspetti che rendono funzionale l’applicazione.

Cinque diversi tipi di toycamera disponibili, ciascuna con le sue caratteristiche e dotata della possibilità di scattare a colori o in bianco e nero.

Ognuna delle fotocamere ha una sua schermata di info (visualizzabile tramite l’apposito pulsantino) in cui vengono spiegate le caratteristiche  (compreso il periodo a cui si ispira), ed alcuni suggerimenti di utilizzo, oltre che uno scatto di esempio.

Vediamole nel dettaglio, con uno scatto di prova per vederne le caratteristiche:

The Barbl, ispirata alla Germania Est (fantastoricamente nata a Lipsia nel 1951), crea immagini poco saturate, con toni dominanti neutri, alcuni graffi, cornice quadrata di colore invecchiato e bordi interni interni arrotondati, medio contrasto. Utilizzo consigliato: ovunque, ritratti. Formato foto: 1632×1632

Little Orange Box, ispirata alle toycamera russe (epoca evocata: 1976), crea immagini simil cross-processate, con toni dominanti rossi, graffi, cornice quadrata con bordi irregolari,  forte contrasto. Utilizzo consigliato: foto “rubate”, gente, macro. Formato foto in uscita 1695 x1960.

Xolaroid 2000, ispirata (indovinate?) alle macchine istantanee per eccellenza (anni 70 americani), crea immagini cross-processate, con toni dominanti blu e verdi, aspetto lucido, cornice da foto istantanea,  forte contrasto. Utilizzo consigliato: foto “rubate”, astratti. Formato foto in uscita 1695 x1960.

The Pinhole, pseudo anni 80, crea immagini con poca saturazione, alto contrasto, cornice a pellicola, alcuni graffi. Utilizzo consigliato: paesaggi e nature morte. Formato foto in uscita 1536×1536.

The FudgeCan, anni 60 Canadesi, crea immagini con poca saturazione, mediocontrasto, cornice nera e vignettatura. Utilizzo consigliato:esterni. Formato foto in uscita 1536×1536.

Delle 5 “fotocamere” disponibili una sola non ha l’opzione di scatto in bianco e nero (The Barbl).

Complessivamente, l’app è buona: gli effetti sono belli (alcuni ricordano un po’ le gamme di colori proposte da Hipstamatic).

Da rimarcare però alcuni bug di troppo (spesso l’app non riesce a partire al primo tentativo, fatto che penalizza alquanto gli scatti estemporanei!).

Ovviamente, essendo un’app di scatto, non è possibile applicare effetti e cornici a posteriori.

Link AppStore: Retro Camera Plus (gratis)



Inserisci il tuo commento