Luminance: un’app innovativa

Editing di foto multiple finalmente anche su iPhone e iPad

di fotogriPhone
29 ago 2011

Dopo il lungo riposo estivo, finalmente un’app di cui valga la pena parlare. Lo dico sinceramente: ero un po’ stanca di vedere uscire unicamente app di effetti vintage, lomo, etc.

Da quando mi sono messa ad utilizzare più intensamente iPhone e iPad nell’editing delle foto (anche quelle scattate da reflex), mi chiedevo come mai nessuno sviluppatore si dedicasse a portare qualcosa di simile a Lightroom o Aperture su iOS: un bel programma di gestione e modifica delle foto in cui sia possibile elaborare le fotografie ma anche gestire serie di immagini applicando le medesime modifiche.

Qualsiasi professionista o, come me, semplice appassionato di fotografia, per lavoro o per diletto, prima o poi ha a che fare con dei “servizi fotografici” (il matrimonio di un amico o anche solo le foto delle vacanze), cioè delle raccolte di immagini che vorrebbe uniformare, sia nelle modifiche indispensabili (regolare esposizione e colori, ottimizzare contrasto, luci ed ombre), che in quelle per aggiungere carattere e impatto.

l'interfaccia di editing: da qui si possono aggiungere vari livelli in cui modificare i parametri dell'immagine

Ed ecco che oggi ho “scoperto” l’app universale Luminance (€ 0.79), piccola (poco più di un mega) ma dalle grandi potenzialità. Prima mi era sfuggita, forse perché uscita subito dopo ferragosto. Dico subito che non è ancora completa, perché mancano una serie di funzioni che la renderebbero davvero simile ai programmi a cui si ispira. Però, a quanto mi risulta, è la prima che si pone l’obiettivo di ottimizzare il flusso di lavoro nella gestione delle immagini su iPhone e iPad.

Le immagini vengono caricate all’interno di una libreria (purtroppo non velocissimamente e solo una per volta), dopo di che si possono iniziare

ad editare: si aggiungono vari livelli in cui si possono modificare i parametri relativi a White Balance, Exposure, Brightness/Contrast, Hue/Saturation, Tone Curve, Colors, oltre agli effetti di Split Toning, Vignette, Sepia. Inoltre sono applicabili una ventina di preset (sezione FX), il cui impatto sull’immagine varia ovviamente in base alle modifiche effettuate sui parametri già citati. Tutta la “storia” delle modifiche viene memorizzata, ed è facile risalire ad una modifica precedente.

l'interfaccia della libreria, all'interno di cui è possibile copiare ed incollare le modifiche sulle altre foto

Fino a qui quasi nulla di nuovo… Il bello viene adesso: una volta che si è soddisfatti del risultato, tornando nella sezione Library, è infatti possibile copiare la serie di modifiche ed applicarle sulle altre foto presenti in libreria.

Ci sono alcune funzioni che andrebbero assolutamente aggiunte per rendere l’app ancora più utile: troverei molto utili ad esempio un modulo per il crop e il raddrizzamento delle immagini, la gestione separata di più librerie e la possibilità di salvare più immagini contemporaneamente. Inoltre un po’ più di velocità nel caricamento delle foto (soprattutto su iPad) sarebbe graditissima.

Link AppStore: Luminance (€ 0.79)



Inserisci il tuo commento