Foap: un’app per vendere le foto

...e partecipare a concorsi

di fotogriPhone
9 apr 2013

Ho “scoperto” recentemente Foap (gratis), un’ app collegata all’omonimo sito svedese di foto stock specificamente dedicato ai fotografi iPhone, il cui motto è “we turn your photos into dollars” (“trasformiamo le tue foto in dollari“).

Penso che questo sistema abbia effettivamente delle potenzialità, crescenti proporzionalmente al numero degli utenti.

Il funzionamento è semplice: dopo l’iscrizione, si carica una foto, alla quale si attribuiscono dei tag che descrivano il contenuto della foto per facilitarne la ricerca, le si dà un titolo, si dichiara se nella foto ci sono o meno persone e se esse sono riconoscibili e consenzienti rispetto ad un’eventuale utilizzo commerciale del loro volto.

la home dell'app su iPhone

A caricamento effettuato, bisogna valutare almeno 5 foto di altri utenti per deciderne le sorti (e la nostra foto sarà sottoposta alla valutazione da parte di altri iscritti).

Per essere pubblicata ed ammessa alla vendita, una foto deve ottenere da parte della community una media superiore al 2.5 (si possono attribuire voti con una scala dall’1 al 5). Più foto di altri utenti si votano, più spesso la nostra foto apparirà sugli iPhone altrui per essere valutata. Oltre al voto è possibile anche lasciare un commento.

Tutte le foto “sufficienti”, ovvero con punteggio superiore al 2.5, entrano nel circuito commerciale, e possono essere acquistate da compratori al prezzo di 10 $, divisi in parti uguali tra fotografo ed agenzia.

la sezione delle Missions

Oltre al circuito commerciale in senso stretto, ci sono altre possibilità di vincere dei premi in denaro, partecipando ai concorsi fotografici a tema sponsorizzati (le cosiddette missions), divertenti e ai quali si può partecipare con un numero di foto illimitato, purché approvate dalla community, che appaiono in un’apposita sezione. Da quanto ho potuto vedere da quando mi sono iscritta (una decina di giorni), si tratta di solito di concorsi brevi, in media della durata di 5-7 giorni, con premi che vanno dai 50$ ai 1000$.

L’app è ben fatta e veloce da usare, semplicissima nell’interfaccia, il sistema è interessante e abbastanza divertente: mi sono in breve tempo appassionata all’app, pur senza aver venduto una sola foto (almeno, per ora, domani chissà…).

Le ultime 20 foto vendute

Qualche considerazione: è possibile dall’interno dell’app vedere le ultime 20 foto vendute, e durante la giornata questa schermata viene aggiornata non tanto spesso… il che vuol dire che, per ora, non vengono vendute tantissime foto. Secondo me il prezzo è forse un po’ troppo alto, rispetto allo standard di mercato delle foto in microstock. Il che da un lato è positivo per il fotografo, poiché la percentuale di guadagno sulle vendite è molto più alta del solito, dall’altro, forse, rende il sito meno appetibile per scopi commerciali standard, come l’utilizzo su siti etc.

Il che sarebbe giustificato se al prezzo corrispondesse una qualità d’immagine molto alta. E qui veniamo alla seconda nota dolente: gli utenti hanno generalmente un metro di giudizio un po’ troppo alto, per cui vengono ammessi alla possibile vendita troppi tramonti su mari stortignaccoli, troppe facce di bambini e/o animali sfocati senz’arte, troppe strade riprese dall’auto con  tergicristalli in primo piano.

Ma penso anche che su questo aspetto si possa lavorare: la community deve alzare i propri standard. Per quanto mi riguarda, mi sto impegnando a votare 1 stella tutto ciò per cui non spenderei mai non solo 10 dollari, ma nemmeno 1 centesimo, e vi consiglio di fare altrettanto, se deciderete di provare ad iscrivervi!

PS: Un’altra cosa: qualcuno “bara” clamorosamente, caricando anche foto evidentemente riprese con DSLR!

Link Appstore: Foap (gratis)



Inserisci il tuo commento